65. Trento Film Festival

Destinazione… Islanda

Il progetto “Destinazione…” invita alla scoperta di un paese affine al festival per territorio e cultura, unendo l’interesse per paesaggi e natura a quello per la società e l’attualità.

L’edizione 2017 punta su un luogo unico, sempre più al centro della curiosità e nuova meta di turisti e viaggiatori: l’Islanda.


La sezione “Destinazione…” del Trento Film Festival propone un itinerario cinematografico (e non solo) dedicato a un paese affine al festival, in cui le montagne e la natura siano quindi elementi caratteristici del territorio, ma interessante anche per la sua attualità sociale, culturale e geopolitica. Dopo le edizioni dedicate alla Finlandia, Russia, Turchia, Messico, India e Cile, con il tutto esaurito a gran parte delle proiezioni e appuntamenti, la nuova “Destinazione…” sarà un paese dal territorio unico, sempre più al centro della curiosità e nuova meta di turisti e viaggiatori: l’Islanda.

Terra dai paesaggi unici, in cui sono più che mai evidenti fenomeni geologici millenari, l’Islanda è diventata in tempi recenti teatro di altri sconvolgimenti, trovandosi al centro di una tempesta finanziaria globale che ne ha travolto la politica, il sistema bancario, e la vita dei cittadini: il paese in cui sono più evidenti le forze della natura, ha dovuto fare i conti con le forze del mercato e della speculazione.

Ma nel giro di pochi anni il paese si è ripreso e conosce oggi una rinnovata visibilità e popolarità, recentemente rafforzate dalla crescita esponenziale del turismo, dalle politiche per la parità di genere, dalla notorietà globale dei suoi artisti e musicisti, e dalla simpatia suscitata dall’impresa della nazionale di calcio islandese ai Campionati Europei di Francia 2016, che hanno fatto scoprire al mondo intero il carattere, la sportività e l’ironia di un popolo che conta poco più di 300mila abitanti.

Al programma di documentari e cortometraggi, tra cui spiccano l’affascinante Horizon del grande regista islandese Fridrik Thor Fridriksson, anche giurato al festival (che vede la partecipazione dell’attore Viggo Mortensen), e Inside a Volcano, esaltante percorso nel recente boom del calcio islandese, si aggiunge il recentissimo lungometraggio Heartstone di Guðmundur Arnar Guðmundsson, storia autobiografica di una turbolenta estate e amicizia tra adolescenti, uno dei più forti e affascinanti film islandesi degli ultimi anni, programmato e premiato in pochi mesi da decine di festival internazionali.

Ma “Destinazione… Islanda” non vuol dire solo cinema: completano la proposta una serie affascinante di mostre, come quella di Guido Scarabottolo, autore del manifesto ufficiale di questa edizione; e un calendario di eventi e d’incontri, durante i quali si racconteranno visioni anche personali di questo Paese, come quella dello scrittore e conduttore radiotelevisivo Fabio Volo che divide la sua vita proprio tra l’Islanda e l’Italia.


Il progetto “Destinazione… Islanda” si avvale del patrocinio del Consolato Generale On. d’Islanda di Milano.


  • In collaborazione con
    icelandic_film_center
  • Con il contributo di
    Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

Film


Eventi