Trento Film Festival 365

Con il film Athos alla scoperta di uno dei luoghi più segreti al mondo

Pubblicata il 17/03/2017

La pellicola di Peter Bardehle e Andreas Martin sarà proiettata per la rassegna “Avvicinamenti” martedì 21 marzo, alle 17.30 e 20.45, al Cineforum Teatro San Marco di Trento


Martedì 21 marzo, al Teatro San Marco (via San Bernardino 6), alle 17.30 e alle 20.45, sarà proiettato uno dei film più attesi della rassegna cinematografica “Avvicinamenti” del 65. Trento Film Festival. Si tratta di Athos (Germania, 2016, 95 minuti) di Peter Bardehle e Andreas Martin, occasione unica per scoprire uno dei luoghi spirituali più misteriosi e inaccessibili al mondo, precluso a giornalisti, donne, turisti e semplici curiosi: il monastero sul Monte Athos, situato nella parte più orientale della Penisola Calcidica, in Grecia.

Il documentario, opera di grande impatto e profondità, rilancia l’idea di un tempo di vita diverso, seguendo lo scorrere dei giorni dei monaci che vivono nel monastero. Gli autori hanno dovuto attendere tre anni prima di ottenere l’autorizzazione (concessa per la prima volta) a potere filmare i luoghi più segreti della comunità religiosa, le processioni, le preghiere rituali, seguendo in particolare la vita di tre monaci, Padre Epiphanios, Padre Galaktion e il novizio Padre Loukianos. Grazie al film, si possono così scoprire i ritmi e gli impegni durante la giornata dei tre protagonisti, dalla preghiera individuale, alla preparazione dei pasti, dall’accoglienza dei pellegrini ai diversi lavori quotidiani, alle celebrazioni rituali. Filo conduttore è il percorso che ogni uomo deve compiere nella propria vita: «Per poter aiutare gli altri, dobbiamo prima curare le nostre anime», ricorda uno dei protagonisti del film. Per tutelare la tranquillità di chi ha scelto di isolarsi dal mondo, l’accesso al monastero è strettamente limitato, ai duemila monaci, rigorosamente maschi, che vi abitano tutto l’anno, a chi vi lavora e a chi vi giunge in pellegrinaggio.

Il successivo appuntamento di “Avvicinamenti” (martedì 28 marzo, alle 20.30 al CFSI-Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale) vedrà la proiezione di Mingong, alla presenza del regista Davide Crudetti, film nato dal viaggio realizzato in Cina nel 2015 nell’ambito del progetto FuoriRotta, nuovo partner del Trento Film Festival, in collaborazione con Montura.