Trento Film Festival 365

"Kazakhstan, fotografie dal primo viaggio FuoriRotta", anteprima nazionale di Simone Falso a "MontagnaLibri"

Pubblicata il 03/10/2016

Kazakhstan, fotografie dal primo viaggio FuoriRotta“, anteprima nazionale di Simone Falso a “MontagnaLibri

Oggi lunedì 3 ottobre, alle 18, nella Sala delle Aste di Palazzo Mercantile, nell’ambito del ricco programma della rassegna internazionale dell’editoria di montagna, “MontagnaLibri”, studiato per festeggiare il trentesimo anniversario della manifestazione, sarà presentato in anteprima nazionale il libro fotografico

Kazakhstan, fotografie dal primo viaggio FuoriRotta”, di Simone Falso, Montura Editing. Alla presentazione del volume, organizzata in collaborazione con Montura e FuoriRotta, parteciperà anche Martino Viviani, vincitore del primo bando “FuoriRotta”.

FuoriRotta è il progetto che promuove esperienze di viaggio non convenzionali, come opportunità di conoscenza dell’altro, contaminazione dei punti di vista e apertura dei propri confini.

Il viaggio, secondo la filosofia di questo progetto necessita il superamento dei pregiudizi e della ristrettezza mentale. “FuoriRotta” si presenta come un progetto di azione culturale sul diritto al viaggio che si compie attraverso un bando di finanziamento per giovani viaggiatori, decisi a spostare il loro sguardo verso nuovi orizzonti.

«Il reportage fotografico sul primo viaggio FuoriRotta in Kazakhstan – ha spiegato Simone Falso – racconta insieme il punto di vista di una sfida personale e di un attraversamento di confini, intercorso nel giungere e accogliere quanto un Paese mostra in un viaggio remoto, nella distanza spiccata, carpita e incolmabile».

Le fotografie pubblicate nel volume sono state realizzate tra ottobre e novembre 2014, durante le riprese de I sogni del Lago Salato, di Andrea Segre, film prodotto da Francesco Bonsembiante e Andrea Segre con Rai Cinema e Ambleto srl, distribuito da Zalab.

Simone Falso è nato a Padova nel 1975. Ha studiato pittura all’Accademia di Belle Arti di Venezia e all’Hoch Schule der Kunst di Berlino; nel 2002 si è trasferito a Londra dove ha lavorato come fotografo e dove ha realizzato diverse videoproduzioni nel ruolo di direttore della fotografia. Ha vissuto a Berlino dal 2004 al 2007,

dove ha continuato la sua ricerca artistica coniugando fotografia e pittura. Le sue immagini fotografiche sono state pubblicate sul Times, in numerosi libri e periodici come Internazionale e L’Espresso. Dal 2010 si dedica soprattutto al cinema, come aiuto regia, direttore della fotografia e fotografo di scena.

Montura Editing è il laboratorio creativo di Montura, aperto a “nuove vie”: dalla produzione editoriale a quella cinematografica. Negli anni ha sostenuto la pubblicazione e la diffusione di decine di opere, favorendo l’esordio e l’affermazione di giovani autori.