Archivio

LES PETITES FUGUES

Yves Yersin

Switzerland / 1979 / 138'

Una fattoria di campagna, un fazzoletto verde di mondo quieto ed incontaminato, dominato con spirito paternalistico, ma con mano decisa da un anziano patriarca. Moglie, figlio, figlia con bambino e due dipendenti; non hanno più bisogno di sollecitazione per rigare secondo schemi sedimentati nel tempo. Pipe, un vecchio agricoltore, è trent'anni che presta la sua opera nel casolare. Prossima alla pensione, dovrebbe essere un vegliardo in disarmo, acciaccato dal lavoro di dipendente scarsamente gratificato dalla vita. Eppure riserva sorprese. Con i soldi che gli spettano, per i raggiunti limiti d'età, compra un ciclomotore. Una piccola trappola che scardina di colpo gli orizzonti limitati di Pipe; i capelli bianchi la inforcano e volano verso dimensioni sconosciute. Ogni barriera pare sgretolarsi di colpo: così il vecchio scopre che l'esistenza non ha solo i perimetri del campo che ha da sempre coltivato. Scala e sorvola persino le cime delle montagne, simbolo di libertà totale; si mischia alla gente, trova amicizie dovunque, ricicla le giunture cigolanti del suo essere, con l'olio del motorino, per una giovinezza riaffermata. Finchè un giorno, dopo aver assistito ad una gara di motocross, durante la quale vince in uno stand una di quelle macchine fotografiche che stampano le istantanee immediatamente, alzerà troppo il gomito e tornerà in fattoria accompagna dai gendarmi. è la condanna del cavallino d'acciaio, che finirà al rogo, ma non quella definitiva di Pipe che ha ormai trovato un altro se stesso e un altro mondo. Continuerà la sua "rivolta" con la macchinetta, un rullino dopo l'altro, un modo anche per riflettere e rientrare serenamente in quel microcosmo del quale è stato sempre partecipe, sia pur fino a ieri passivo. Bandiera ormai di una "rivoluzione" che contagia tutti i membri della grande famiglia, nella quale il patriarca, che ha tentato invano di opporsi ai "capricci" di Pipe, è costretto all'abdicazione di fronte al volere e alle iniziative dei figli. Il vecchio rientra nei ranghi, ma in quell'oasi rurale qualcosa è cambiato per non tornare più indietro.

Director

Yves Yersin

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.