Coexistence.life, cartoline per la coesistenza

Pubblicata il 03/12/2020

Un progetto finanziato dalla Fondazione Caritro e sviluppato da PAMS Foundation in collaborazione con Trento Film Festival e Isituto Oikos, con l’obiettivo di promuovere una riflessione sul tema della coesistenza con la fauna selvatica, stimolando un dialogo intergenerazionale


Mai come ora stiamo imparando quanto una equilibrata coesistenza con le altre specie del pianeta sia di fondamentale importanza per il benessere della società, per la salute e per l’economia. La situazione critica in cui ci siamo trovati, e in cui ancora ci troviamo, non è altro che una delle più evidenti conseguenze di un grave squilibrio del nostro rapporto con la natura.

Il progetto Coexistence.life, cartoline per la coesistenza, finanziato nel contesto del Quarto Bando per progetti di Volontariato Culturale dalla Fondazione Caritro, e sviluppato da PAMS Foundation in collaborazione con Trento Film Festival e Istituto Oikos, nasce con l’obiettivo di promuovere una riflessione sul tema della coesistenza con la fauna selvatica, stimolando un dialogo intergenerazionale, che parte dai giovani per raggiungere la cittadinanza.

Si tratta di un primo progetto pilota di cui saranno protagonisti il liceo Scientifico Galileo Galilei, il liceo delle arti di Trento e Rovereto “Vittoria-Bonporti-Depero”, l’Istituto Comprensivo Ladino di Fassa, Scola Ladina de Fascia di Pozza di Fassa.

Il progetto intende mobilitare la creatività dei giovani, per coinvolgerli in prima persona nella comunicazione di temi e in contesti informali e diversi da quelli finora esplorati. Il linguaggio cinematografico e la trasmissione di conoscenze da parte di esperti, sia di fauna che di comunicazione, forniranno la base per una discussione articolata sul tema della coesistenza con la fauna selvatica, dalla quale i ragazzi potranno creare messaggi originali destinati alla cittadinanza.

Per l’attualità e l’interesse sul territorio del tema trattato e le modalità di sviluppo, il progetto rientra nelle attività scolastiche dedicate all’ “Educazione civica e alla cittadinanza”. A seguito della visione di un film dedicato alla coesistenza con la fauna selvatico, selezionato dall’archivio del Trento Film Festival, gli studenti saranno avviati ad un percorso di riflessione che li porterà ad elaborare un proprio messaggio riguardo alla coesistenza che, attraverso il linguaggio della grafica, consegneranno alla propria cittadinanza. Gli studenti si trasformeranno in veri ‘professionisti’ della comunicazione lavorando a stretto contatto con l’ufficio stampa delle istituzioni coinvolte, mentre Miro Forti, docente di linguaggio cinematografico e regia per la Scuola Estro, Elisabetta Filosi e Catia Baldassarri, mediatori culturali del team di progetto e Filippo Zibordi – esperto faunista per Istituto Oikos – li aiuteranno ad elaborare un proprio messaggio e delineare la propria opinione sulla base del film visto.

“Si tratta di un progetto importante in questo momento storico” dice Anna Sustersic, presidente di PAMS Foundation Europa e coordinatore del progetto, “tanto perché affronta il problema di lavorare insieme in un momento in cui è estremamente difficile farlo, quanto perché il tema della coesistenza, cioè il rapporto fra società umana e fauna selvatica, sarà sempre più rilevante per la tenuta di società, economia e, come abbiamo di recente imparato a nostre spese, salute. Questo necessita di trovare soluzioni per un’equilibrata coesistenza, che si basino sullo scambio e la collaborazione informata fra abitanti del territorio, tecnici ed esperti”.

Coexistence.life, cartoline per la coesistenza è parte del più ampio progetto internazionale Coexistence.life, che mira ad esprimere il pieno potenziale della comunicazione nel promuovere una equilibrata coesistenza con la fauna selvatica.

PAMS Foundation, attiva in Tanzania e negli Stati Uniti da oltre 10 anni e in Italia dal 2018, la cui missione è responsabilizzare coloro che vivono in zone ad alta naturalità, a impegnarsi nella protezione della natura e della fauna selvatica. PAMS lavora con l’obiettivo di proteggere le specie e gli ambienti a rischio di estinzione e per promuovere la consapevolezza del valore reale che la fauna selvatica e i luoghi selvaggi hanno per il nostro pianeta.

In questo particolare momento storico, in cui la comunicazione e il rapporto con la natura si sono dimostrati elementi cruciali del benessere sociale, il progetto affida ai giovani l’importante compito di comunicare alla cittadinanza messaggi per un futuro di equilibrata coesistenza.

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.