Montagne e culture: a Bolzano l’edizione autunnale del Trento Film Festival

Pubblicata il 30/08/2021

Dal 16 al 24 settembre proiezioni cinematografiche, anteprime letterarie, laboratori per bambini e mostre, per raccontare i tanti volti delle “terre alte”. Si rafforzano le collaborazioni con i soggetti del territorio come il CAI Bolzano, l’Alpenverein Südtirol, la Federazione UPAD, l’associazione BeYoung, la biblioteca “S. Amadori” e tanti altri.


Saranno nove giorni ad altissimo tasso di… verticalità, quelli che animeranno il Parco dei Cappuccini e il Centro Trevi di Bolzano dal 16 al 24 settembre, tra cinema, letteratura e attività per tutte le età. Il Trento Film Festival torna infatti a Bolzano per la sua ormai consolidata edizione autunnale, che dall’anno scorso ha trovato casa in un centralissimo e suggestivo angolo della città, grazie alla disponibilità del Comune (socio del Festival) e della Provincia e alla collaborazione con moltissime realtà associative del territorio altoatesino.

Come da tradizione, un ruolo importante lo svolgerà MontagnaLibri, la rassegna internazionale dell’editoria di montagna che – dopo l’inaugurazione ufficiale del 16 settembre – rimarrà visitabile al Centro Trevi fino al 1 ottobre. E sempre nel solco della tradizione, la Federazione Culturale Gaetano Gambara UPAD mercoledì 15 settembre organizzerà l’anteprima del Festival presso l’Aula Magna di Via Firenze, con la proiezione del film vincitore della Genziana d’Oro – Premio “Città di Bolzano” al 69° Trento Film Festival: Here I Am, Again, un appassionante documentario che segue l’alpinista d’alta quota e ricercatore di zoologia Boyan Petrov nella lunga preparazione per inseguire il suo sogno, nonostante la sfortuna sembra accanirsi su di lui: scalare i quattordici ottomila senza ossigeno supplementare.

Mercoledì 16 Edy Boldrin presenterà il libro Finchè c’è roccia c’è speranza, in collaborazione con il CAI Bolzano (gruppo G.A.M.).

Ospite d’eccezione di sabato 18 e domenica 19 settembre sarà Angelo Maggi, il doppiatore di Tom Hanks, del Commissario Winchester dei Simpson e molti altri: sabato al Centro Trevi sarà protagonista di un talk e di due workshop (per iscrizioni: beyoung@upad.it) mentre domenica al Teatro Rainerum il pubblico potrà ammirarlo in uno spettacolo unico di doppiaggio live. Gli appuntamenti sono organizzati nell’ambito di REBOOT, la sezione indipendente dedicata al cinema e ai nuovi linguaggi dell’audiovisivo realizzata a cura dell’associazione BeYoung in collaborazione con il gruppo “Gli acchiappafilm” con il sostegno dell’Ufficio Politiche giovanili della Provincia autonoma di Bolzano.

Per gli amanti dell’alpinismo, martedì 21 appuntamento imperdibile con il fortissimo alpinista basco Alex Txikon, che presenterà il suo ultimo libro La montagna nuda. La prima ascensione invernale del Nanga Parbat (Solferino Editore), che racconta la straordinaria impresa realizzata nel 2016 col compianto Ali Sadpara e con Simone Moro. Altro appuntamento da non perdere il 22 settembre al FilmClub con la campionessa di arrampicata su ghiaccio Angelika Rainer, che presenterà il film My Upside Down World in collaborazione con AVS – Alpenverein Südtirol.

Tutti i pomeriggi dalle 16.00 il Parco dei Cappuccini ospiterà attività per famiglie e appuntamenti letterari e in serata eventi alpinistici e proiezioni dei migliori film del Trento Film Festival.

Il programma completo e le modalità di accesso sono consultabili sul sito: https://trentofestival.it/bolzano/

 

Scarica qui il programma in pdf.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.