118 DAYS IN CAPTIVITY OF ICE
118 DAYS IN CAPTIVITY OF ICE
Pavol Bàrabaš
Slovakia / 1998 / 56'
118 DAYS IN CAPTIVITY OF ICE
Pavol Bàrabaš
Slovakia / 1998 / 56'

Il film documenta una spedizione slovacca attraverso i ghiacciai del Polo Nord, raggiunto dopo una lunga difficoltosa e drammatica marcia a piedi con slitte trainate dai cani. Mentre all'andata la spedizione passa attraverso le isole groenlandesi, il ritorno avviene dalla parte opposta , attraverso l'arcipelago canadese, ma non è meno difficile e pericoloso della marcia di avvicinamento: i ghiacci l'acqua e la terra non si distinguono fra loro, causando una fatica psicologica non meno grave di quella fisica. Le immagini mettono in rilievo non soltanto le caratteristiche geografiche morfologiche e zoologiche delle regioni artiche , ma soprattutto l'elemento umano, la durissima prova cui si sottopongono con determinazione i conquistatori del Polo, gli incidenti di percorso, l'immersione nell'eterno crepuscolo, la lotta con gli elementi e lo sforzo fisico.

Director

Pavol Bàrabaš

Pavol Bàrabaš graduated from the Slovak University of Technology. He has worked as an cameraman and director for SportFilm, advertising agency Erpo and for K2 Studio. He has made television commercials and numerous mountain films in which he documents the lives of people living in extreme conditions. He has also made ski-training videos and promotional films for the Tatra Mountains and the Caucasus. His work has won a range of awards at Slovakia’s Poprad Festival. In 1999, he won the Gran Premio “Città di Trento” for his film “118 Days in Captivity of Ice”. He has also entered a range of other films at the festival.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.