Archivio

LAND OF THE LONG DAY

Douglas Wilkinson

Canada / 1952 / 40'

Il paese dal lungo giorno è la terra di Baffin con le altre isole dell'arcipelago artico, in cui il giorno e la notte non si calcolano più ad ore, ma a lunghi, lentissimi mesi. In questo paese vi sono soltanto neve e vento d'inverno, rari e miracolosi fiori di primavera, larghi disgeli, mari azzurri d'estate, ma i problemi umani si essenzializzano quali vita, morte, sopravvivenza, fame, sazietà, difesa e offesa. La caccai alle foche è questione d'essere o non essere, la costruzione d'un igloo diventa un gioco tragico tra l'uomo e la natura, i bambini non giocano con bambole o cavallucci, ma con delle fiocine, e seguono il padre per apprendere la feroce tecnica dell'uccidere. La poesia, è acre ma genuina, è magari un canto, una voce di richiamo, un monologo.

Regista

Douglas Wilkinson

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.