Archivio

LA VOIE DES FADAS

RAYMOND BARRAT

Svizzera / 1977 / 35'

Una equipe di giovani alpinisti valdesi ha aperto una via assolutamente eccezionale ad Arbois nel Giura francese. Questa via, che i protagonisti dell'ascensione hanno chiamato "Via dei Pazzerelloni" segue un itinerario di 180 metri di altezza completamente a strapiombo ed una sporgenza di 86 metri. La roccia calcarea, in parte sfaldata, non offre che pochissime possibilità di aggancio. I due scalatori i fratelli Yves e Claude Remy, non hanno quindi esitato ad affidarsi alle più sofisticate tecniche praticando nella parete fori con un trapano elettrico ed usando poi chiodi ad espansione. Una scalata che viene commentata a conclusione avvenuta, dagli interventi di Michael Vaucher e di Giorgio Bertone. Il tema é il seguente: evoluzione o profanazione della montagna?

Regista

RAYMOND BARRAT

Il regista. Raymond Barrat è nato nel 1920. Dopo le scuole medie ha frequentato la scuola di teatro di Champoynat e l'istituto di disegno Duvoisin. Ha fatto il suo apprendistato presso la Cinram di Ginevra. Dal 1939 al 1951 ha lavorato in qualità di direttore del montaggio. Negli anni '50 si dedicato all'attività giornalistica e dal 1954 al 1985 stato regista e giornalista della Television Suisse Romande. Dal 1986 regista e giornalista free-lance.
Ha partecipato la prima volta al Festival di Trento nel 1977 con "La voie des Fadas" con cui ha vinto il Premio UIAA.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.