Archivio

LA SCALATA DEL MUZGILGHI

M. Slavinskaia

Federazione Russa / 1955 / 20'

Luglio 1955. Un gruppo di alpinist parte deciso a scalare i picchi di Mazar che si levano fra le giogaie del Pamir.
La spedizione raggiunge facilmente la valle di Alai e la gola di Altian-Dary.
Dalla partenza sono stati percorsi 45 chilometri. Ma ecco la meta: i picchi di Mazar.
Fra questi picchi viene scelto inoltre il pù difficile: il Muzgilghi.
Il giorno della partenza qualcuno rimane al campo base; undici partono alla conquista della vetta.
L'ascensione si fa via via più difficile.
Si pianta un altro campo base e vi sostano treuomini mentre otto proseguono la scalata.
A 6000 metri l'aria è rarefatta ed ogni movimento costa fatica.
E' passata una settimana dall'inizio della scalata e l'ottavo giorno riserva agli scalatori la parte più difficile.
Si verifica infatti una tormenta, però il gruppo è fermamente deciso a raggiungere la vetta.
Al decimo giorno infatti il Muzgilghi è conquistato. Si è toccata l'altezza di 7000 metri.

Regista

M. Slavinskaia

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.