Archivio

QIVITOQ

ERIK BALLING

Danimarca / 1956 / 110'

Un intreccio sentimentale, sullo scenario di "icebergs", mare e rocce della Groenlandia. E nel clima primitivo e vergine d'un panismo incantato dominato da Qivitoq, lo spirito malvagio delle navi. A Pàvia, il governo danese le offre una barca per andare alla ricerca delle foche. A bordo di questa c'è Eva, una ragazza che porta i documenti della barca, ma che approfitta della circostanza per vedere il fidanzato, il dottor Erick. All'arrivo scopre di essere stata tradita e decide di ripartire, ma non ci sono più battelli e le viene consigliato di andare Sermelik per attendere il battello per Copenhagen. Qui incontra l'unico danese, Jens il quale non la sopporta, ma poi i due finiscono per innamorarsi. Intanto Pàvia, che ha ricevuto la sua barca, parte da solo per la pesca, ma ritorna senza ottenere risultati, inoltre viene umiliato dai compagni, così decide di fuggire verso il "pak", ma finisce per perdersi tra i ghiacci. Corrono in sua ricerca, Jens e Nuka, il fratello di Pàvia, ma Jens cade in un crepaccio e Pàvia ritorna per salvarlo e portarlo al paese dove lo attende Eva.

Regista

ERIK BALLING

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.