Archivio

LA PARETE CHE NON C'E'

MICHELE RADICI

Italia / 1985 / 50'

Storia a soggetto che racconta il dramma umano di uno sciatore estremo. Giorgio Passino, dopo mesi di allenamento con il suo miglio amico, Stefano De Benedetti, giunto in vetta, scopre che lo strato di neve è insufficiente per dare al secondo sciatore quel minimo di sicurezza che rende queste imprese degli exploits e non dei tentativi di suicidio. Contemporaneamente alla storia di Giorgio, le cineprese seguono il lento trasformarsi della parete durante le stagioni, fino al momento in cui una ennesima nevicata la mette "in condizioni". Giunti in vetta all'Aiguille Blanche è lasciato all'amico l'onore e il rischio della prima discesa su pendii di neve e ghiaccio.

Regista

MICHELE RADICI

Michele Radici appassionato sportivo, si è specializzato in filmati di sport estremi e d'avventura. Per Canale 5 e l'Istituto Luce di Roma ha prodotto vari documentari sul volo (acrobazia aerea, deltaplano, paracadutismo sportivo), sull'immersione sub (archeo-sub, speleo-sub, gli squali) e di montagna (free climbing femminile, esplorazione in Venezuela, sci estremo). Ha partecipato al Filmfestival di Trento, nel 1986, con "La parete che non c'è", nel 1988 con "The Time Machine" (firmato con Stefano De Benedetti) nel 1990 con "Face To Face" (firmato con Anthony Hoffmann). Nel 1991 ha presentato "Carnatic: la nave senza volto".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.