Archivio
CRUSOE
CRUSOE
CALEB DESCHANEL
/ 1988 / 95'
CRUSOE
CALEB DESCHANEL
/ 1988 / 95'

Virginia 1810. Robinson Crusoe è un giovane ambizioso di povere origini ansioso di potere e di riscatto sociale. Spera di ottenere ambedue con il denaro attraverso il mercato degli schiavi. Mather, il ricco mercante che decide di finanziare la "missione commerciale" di Crusoe per un elevato profitto, è d'accordo che l'impresa si avvii anche se il tempo non è propizio per iniziare il viaggio. La nave di Crusoe la "High Cloud" è colpita da una violenta tempesta. Sono Crusoe e Scamp, il cane di bordo, sopravvivono e naufragano su un'isola deserta.
Dopo aver sepolto i corpi degli altri membri dell'equipaggio ed avere recuperato quanto della nave era restato dopo il naufragio, Crusoe inizia a costruire una barca che
ottimisticamente chiama "La liberazione". Ma il giorno del suo varo è anche quello in cui viene distrutta. Alla fine Crusoe deve rassegnarsi a vivere sull'isola. Quando perde anche Scamp, il suo unico compagno, egli perde anche la voglia di vivere. E' solo l'arrivo di un gruppo di guerrieri e delle loro vittime sacrificali - e la concomitante paura per la propria vita - che lo fa uscire dal suo stato di apatia.
Cattura uno degli indigeni e lo chiama Luchy. Crusoe può così ritornare al suo ruolo di capo, servendosi dell'acquiescente prigioniero. Risvegliandosi il giorno dopo trova Lucky ucciso da un guerriero che è rimasto sull'isola, che, a sua volta, lo cattura. Il guerriero però gli fa salva la vita e Crusoe è stupito dal fatto che non tenti di renderlo suo schiavo. Gradualmente attraverso una serie di tentativi di approccio con i quali i due si studiano, nasce un rapporto fondato sul mutuo rispetto e fiducia. Insieme costruiscono una barca ed il guerriero si prepara per ritornare al proprio villaggio. Un colpo di fucile annuncia l'arrivo di una nave, la "Pandora". Sotto gli occhi inorriditi di Crusoe il guerriero è circondato e aggredito con violenza. Gli studiosi che sono a bordo della nave sono soddisfatti dell'indigeno che è stato catturato.
Durante il pranzo, Crusoe è colpito dai loro atteggiamenti sebbene essi siano fuor d'ogni dubbio più umani di quanto lui solitamente lo sia. Decide di ritornare alla civiltà ma prima ha ancora una cosa da fare. Nel cuore della notte libera il guerriero e gli indica su quale lato della nave scivolare per fuggire e per raggiungere il catamarano che insieme avevano costruito.

"Ciò che mi attrasse della vicenda era l'idea di concentrarmi su un singolo carattere e di coglierne i cambiamenti in rapporto al mutare delle situazioni. Sebbene sia ricco di azione (il naufragio, i guerrieri, i sacrifici, la vendita degli schiavi) il dramma vero e proprio prende il via quando si analizza il carattere del protagonista e quando
affrontando la situazione egli trova effettivamente se stesso".

CALEB DESCHANEL

Regista

CALEB DESCHANEL

Il regista. Caleb Deschanel è nato a Philadelphia in Pennsylvania da un padre francese e da madre quacchera: "ciò spiega il mio nome - ha detto - anche se tende a confondere la gente perché si aspetta di avere a che fare con uno straniero. Provenendo da una famiglia di medici è stato introdotto alla professione medica ed ha completato una parte della sua formazione alla John Hopkins University. Nel 1967 ha deciso di abbandonare gli studi medici ed ha accettato l'offerta di un posto alla scuola di cinema della Southern University of California dove è stato compagno di John Milius e Georges Lucas. Come direttore della fotografia ha lavorato in opere importanti come "The Black Stallion", "More American Graffiti", "Being There", "The Right Stuff" e "The Natural". Durante la lavorazione di "Being There" ha incontrato per la prima volta il produttore Andrew Brownsberg, che gli ha permesso di realizzare "Crusoe". Il suo debutto come regista è avvenuto nel 1982 con "The Escape Artist".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.