Archivio
GRIMSEL
GRIMSEL
PETER LIECHTI
Svizzera / 1990 / 47'
GRIMSEL
PETER LIECHTI
Svizzera / 1990 / 47'

Il 30 giugno 1988 la Kraftwerke Oberhasli AG (KWO) ha presentato al Cantone di Berna la domanda di concessione per l'utilizzo delle acque del lago artificiale di Grimsel. A questo fine è stato elaborato Grimsel-West un mega progetto che comporterebbe 17 anni di lavoro e un impegno finanziario di 3,7 miliardi di franchi svizzeri. Esso prevede un nuovo sbarramento alto 220 metri (130 metri sopra il livello del lago esistente) e 800 metri di larghezza. Il volume di cemento ammonterebbe a circa quattro milioni di metri cubi contro i 340.000 metri cubi del vecchio sbarramento. Il progetto comporta la costruzione di due bacini dilivellamento, di quattro nuove centrali idroelettriche e 85 km di nuove condotte. Il megaprogetto ha presto dimostrato dei limiti notevoli sia in termini di efficienza produttiva che in termini di realizzabilità tecnica.
Il 4 luglio '88 vengono pubblicati due studi commissionati dal Cantone di Berna che evidenziano come Grimsel-West non sia compatibile con le caratteristiche dell'ambiente naturale e che non sarebbe sufficientemente produttivo in termini economici e sostanzialmente inutile in rapporto al fabbisogno di energia elettrica della Svizzera.
Il film illustra il progetto nelle sue varie fasi e il dibattito che si sviluppato fra gli abitanti, gli escursionisti, i protezionisti, i tecnici e gli operatori economici. Il dibattito con molteplici punti di vista e posizioni dal quale emerge il disorientamento ed il disagio che esprimono il progetto e gli studi che lo hanno valutato, è al centro del film che si sviluppa come una sorta di reportage.

Regista

PETER LIECHTI

Peter Liechti, svizzero struttura la sua primaria vocazione creativa studiando Storia dell’arte all’Università di Zurigo e con una formazione applicata al College di Arte e Design. Con il tempo questa sua educazione si sviluppa nella realizzazione di cortometraggi e lungometraggi più spiccatamente cinematografici, dove il rapporto tra le due componenti primarie del cinema, immagine e suono, è sempre affrontato in maniera esemplare. Della filmografia recente ricordiamo: Hardcore Chambermusic (2006); Hans im Glück – Drei Versuche das Raechen loszuwerden (2003).

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.