GIOVANNI SEGANTINI
GIOVANNI SEGANTINI
MIRTO STORNI
Svizzera / 1991 / 60'
GIOVANNI SEGANTINI
MIRTO STORNI
Svizzera / 1991 / 60'

Il documentario analizza il rapporto tra i dipinti e i luoghi di Giovanni Segantini (Arco Trentino, 1858 - Schafberg/Engadina, 1899) e si propone di riconsiderare la figura, la vita e l'opera dell'artista alla luce dei nuovi studi e delle nuove pubblicazioni. Acclamato negli ultimi anni del secolo scorso poi quasi dimenticato, Segantini era rimasto tuttavia un pittore popolare (di una notorietà circoscritta al Museo di St. Moritz), falsamente mitizzato come eroico cantore delle alpi e del mondo contadino. Le vicende della sua travagliata esistenza - le sue origini misere, l'infanzia difficile, la scelta di una vita singolare alla ricerca di paesaggi alpini sempre più alti e più puri, la morte prematura su una montagna dove si era recato a dipingere - hanno avuto il sopravvento sui valori della sua opera, ora finalmente rivalutata tra le espressioni più significative del Simbolismo europeo.

Regista

MIRTO STORNI

CATALOGO 1991 - 39^ - pag. 144

E’ nato nel 1947 a Lugano. Ha srudiato a lugano ed a Roma dove ha ottenuto il diploma in Storia dell’ arte. Dal 1973 collabora con il Dipartimento culturale della TSI - Televisione Svizzera di lingua italiana. Ha realizzato documentari di carattere storico ed artistico, tra cui: “Giovanni Serodine pittone del ‘600”, “Mario Botta, architetto”, “I nomadi della nuova era”, “Dar tempo al tempo”, “Giovanni Segantini”, “Turner e la Svizzera”, “Praga chiama e la Svizzera risponde”, “La seconda pelle: una donna zebra ed altri mutanti”, “Svizzeri al servizio di due bandiere”, “Borromini, San Carlino e il suo doppio dimezzato”, “Vita da macchinisti”, “Carlo Cattaneo, il contemporaneo dei posteri”, “Viva la banda! Musicanti & musicisti”, “Giuliano Mauri, tessitore del bosco”, “La signora Migros non viaggia più”.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.