UNTER DEUTSCHEN DÄCHERN
UNTER DEUTSCHEN DÄCHERN "DER GESCHUNDENE BERG" BEOBACHTUNGEN AUF DER ZUGSPITZE
AXEL ENGSTFELD
Germania / 1989 / 44'
UNTER DEUTSCHEN DÄCHERN "DER GESCHUNDENE BERG" BEOBACHTUNGEN AUF DER ZUGSPITZE
AXEL ENGSTFELD
Germania / 1989 / 44'

Ai 50 milioni di vacanzieri e di gitanti che, anno dopo anno, invadono il terreno di gioco delle Alpi intasando strade ed autostrade, brillano sempre davanti i prospetti patinati degli operatori turistici: stelle alpine, genziane, rododendri e montagne luminose, latte sano ed aria pura. Del velenoso ozono che ondeggia sulle cime degli alberi nei boschi danneggiati per l'80%, dell'ossido di azoto che inquina i luoghi di villeggiatura si preferisce non parlare. Le Alpi, ambiente naturale estremamente sensibile, hanno un ruolo di sentinelle avanzate nell'esame delle condizioni di vita su tutta la Terra. Le indagini effettuate sullo Zugspitze, la più alta montagna della Germania, la storia del suo sfruttamento e le conseguenze per l'ambiente sono il tema di questo film.
Già100 anni fa il progetto del Club Alpino Germanico di costruire un rifugio sulla vetta dello Zugspitze provocò una scissione nella sezione di Monaco del Club. Gli oppositori volevano difendere le Alpi dallo sfruttamento intensivo e le cime dall'installazione di esercizi pubblici. Oggi si affollano qui le stazioni di tre funivie, edifici con ristoranti, scale mobili e solari, un ponte radio per le poste, una stazione di confine ed un osservatorio meteorologico.

Regista

AXEL ENGSTFELD

CATALOGO 1991 - 39^ - pag. 82

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.