BUILDERING
BUILDERING
MICHELE RADICI
Italia / 1995 / 14'
BUILDERING
MICHELE RADICI
Italia / 1995 / 14'

Alain Robert, il più forte arrampicatore del mondo, l’unico in grado di superare delle difficoltà di 8b in libera, dopo anni di duri allenamenti e di pericolose scalate per arrivare ad essere il migliore, scopre, e con coraggio lo ammette, che ciò che ora lo interessa veramente è poter raggiungere un grande successo di pubblico. Decide dunque di abbandonare le falesie e di arrampicare in città, dove tutti possono seguire le sue gesta. A Chicago, Parigi, New York, Brooklyn, Alain Robert tiene tutti col fiato sospeso e gli occhi sbarrati verso l’alto, polizia compresa, per seguire le sue rocambolesche e veloci salite lungo le pareti di un grattacielo o le funi di un ponte sospeso.

Regista

MICHELE RADICI

Michele Radici appassionato sportivo, si è specializzato in filmati di sport estremi e d'avventura. Per Canale 5 e l'Istituto Luce di Roma ha prodotto vari documentari sul volo (acrobazia aerea, deltaplano, paracadutismo sportivo), sull'immersione sub (archeo-sub, speleo-sub, gli squali) e di montagna (free climbing femminile, esplorazione in Venezuela, sci estremo). Ha partecipato al Filmfestival di Trento, nel 1986, con "La parete che non c'è", nel 1988 con "The Time Machine" (firmato con Stefano De Benedetti) nel 1990 con "Face To Face" (firmato con Anthony Hoffmann). Nel 1991 ha presentato "Carnatic: la nave senza volto".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.