Archivio

LA ZONE DE LA MORT

CLAUDE ANDRIEUX

Francia / 1996 / 26'

Per comprendere le difficoltà di un’ascensione sopra la quota di 8000 metri può bastare un semplice dato : fino ad oggi le cime degli 8000 hanno provocato oltre 300 vittime. L’alpinista svizzero Ehrart Loretan, terzo alpinista al mondo ad aver salito tutti i 14 ottomila» e l’alpinista austriaco Kurt Diemberger, che ha attraversato nella sua lunga carriera l’intera storia della conquista degli 8000 della terra, dagli anni ’50 ai giorni nostri, insieme ad altri protagonisti dell’alpinismo sugli 8000, alpinisti ed anche registi che hanno potuto vivere quest’esperienza, riferiscono le sensazioni ed anche gli stati di quasi allucinazione che hanno vissuto avventurandosi nella «zona della morte».

Regista

CLAUDE ANDRIEUX

Claude Andrieux è nato nel 1956 a Grenoble. Dal 1985 è produttore e regista indipendente. Ha realizzato il primo documentario «Courir le Hoggar» e il primo lungometraggio «Je ne pisse jamais dans les escaliers» nel 1986. Le sue opere hanno partecipato ai maggiori festival specializzati mondiali vincendo vari premi, da Les Diablerets ad Antibes a Katowice. Ha partecipato la prima volta a Trento nel 1988. Nel 1992, con «La Maison Bourgenew» ha vinto la Genziana d’Argento per la migliore opera di montagna.

CATALOGO 1990 - 38^ - pag. 64 - 81- 88

CATALOGO 1991 - 39^ - pag. 56

CATALOGO 1992 - 40^ - pag. 63 (Genz. d’Argento migliore opera di montagna)

CATALOGO 1993 - 41^ - pag. 70

CATALOGO 1994 - 42^ - pag. 58

CATALOGO 1997 - 45^ - pag. 96 - Premio del C.A.I. - Genziana d’Oro per la migliore opera di alpinismo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.