Archivio

VALENTIN STANIC

MARJETA SVETEL KERSIC

Slovenia / 1999 / 64'

Duecento anni fa, nell'estate del 1800 un uomo salì per la prima volta sul M. Watzmann, una leggendaria montagna della Baviera. Per l'epoca fu una salita estremamente pericolosa. A realizzare l'impresa Valentin Stanic, un giovane studente di teologia e geodesia originario di un piccolo villaggio della Slovenia. Lo scopo che si proponeva era puramente scientifico, volendo infatti misurare l'altezza e la posizione geografica della cima. Finiti gli studi a Salisburgo, Stanic divenne prete nella su terra natale. Continuò a salire montagne ma il suo impegno maggiore fu rivolto ad alleviare la dura vita dei suoi parrocchiani. In sua memoria una targa sulla cima del Monte Watzmann, un rifugio e una cima in Slovenia ce portano il suo nome, quello di un pioniere dell'alpinismo.

Regista

MARJETA SVETEL KERSIC

La regista è nata nel 1959 a Lubiana dove si è laureata in storia ed etnologia presso la locale università. Lavora per la televisione slovena a tempo pieno dove cura un programma mensile dedicato ai rapporti tra la gente e la montagna “Gore in ljudje”. Questa trasmissione nel 1995 ha vinto il “Golden Victor”, il massimo riconoscimento sloveno per i “media”. Ha realizzato molti documentari sulle montagne della Slovenia e del mondo. Ha scritto diverse sceneggiature per cortometraggi di arrampicata, speleologia ed esplorazione. A Trento ha partecipato con “Namastè Annapurna” (1994) e “Den” (1994), “X-solo” (1995), “Martina” (1996), “Credo” (1997). Nel 1998 è stata componente della giuria internazionale.

CATALOGO 1993 - 41^ - pag. 120

CATALOGO 1994 - 42^ - pag. 120-123

CATALOGO 1995 43^ - pag. 145

CATALOGO 1996 44^ - pag. 166

CATALOGO 1997 45^ - pag. 152

CATALOGO 1999 47^ - pag. 81

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.