Archivio

ELDORADO DI GHIACCIO

ADRIANO ZECCA

Svizzera / 2000 / 29'

Un ghiacciaio gonfio d'oro a 5400 metri di altitudine, un esercito di disperati pronti a rischiare la vita e ad accettare condizioni di lavoro disumane per riuscire a raccogliere qualche briciola di quell'immenso tesoro. È l'incredibile realtà della Rinconada, forse la baraccopoli più alta del mondo, quasi trentamila persone che vivono in una situazione allucinante, tra i ghiacciai dell'Ananea sulle Ande peruviane. Jorge, il vecchio minatore che ha il coraggio di denunciare il terribile sfruttamento suo e dei suoi compagni, Alex, il bambino che sogna di scappare da quell'inferno di ghiaccio, fanno da guida alla scoperta di un angolo sperduto nel mondo dove uomini, donne e bambini sopravvivono su una landa gelata.

Regista

ADRIANO ZECCA

Il regista. E’ nato a Milano 52 anni fa. Fotografo e cineasta, da quasi trent’anni dedica la sua attività allo studio delle culture del Terzo Mondo. Ha viaggiato e soggiornato a lungo in parecchi paesi dell’Estremo Oriente e in America Latina, in particolare in Amazzonia. Autore di libri e di numerosi servizi fotografici giornalistici; come documentarista ha progettato e realizzato in collaborazione con la RAI TV e con FININVEST una cinquantina di lavori cinematografici di grande interesse sociale e antropologico. In questi ultimi anni, in coproduzione con la Televisione Svizzera Italiana ha prodotto apprezzati documentari in alcune delle regioni meno conosciute della terra quali Laos, Birmania, Peru e Mongolia. Ha partecipato più volte al Festival di Trento: nel 1986 con “Porters, nel paese dei Baltì”, nel 1987 con “Nuova Guinea, viaggio nella preistoria”, nel 1988 con “Matis, illusione di un Eden”, nel 1990 con “Sidney Possuelo, una vita per gli indios”. Ed infine nel 1996 con “Laos, i popoli delle montagne”.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.