Archivio

USHUAIA NATURE: A LA DECOUVERTE DE L’ULTIME ESPERANCE

Gilles Santantonio

Francia / 2001 / 100'

La Patagonia ai piedi dell’ America, tra l’ Atlantico e il Pacifico dove gli uomini solamente passano. Nicolas Hulot e la sua squadra di Ushuaia Nature che comprende una glaciologa, un geologo, una botanica ed alcuni speleologi effettueranno diverse spedizioni nella parte ovest del sud del Cile, dalle torri granitiche del Paine alle montagne di marmo dell’ isola Diego de Al magro. Dopo una progressione prudente nell’immenso campo crepacciato del ghiacciaio Grey gli specialisti della spedizione effettuano immersioni esplorative nel cuore della massa di ghiaccio con risultato di scoprire, fra l’altro, una larva di un insetto che sopravvive a quelle temperature. Lunghe giornate di navigazione negli innumerevoli canali e fiordi battuti dalle tempeste, hanno consentito di raggiungere zone per l’osservazione di molte specie di animali marini, tra cui le balene. Pertanto nell’interno si incontrano molti altri animali che popolano le foreste di queste terre come il guanaco, il nandù dii Darwin, il condor, le volpi rosse e grigie ed il possente puma. Questo film é praticamente la quattordicesima puntata del programma Ushuaia Nature dedicato a tutti gli amanti.

Regista

Gilles Santantonio

Il regista Gilles Santantonio è nato nel 1957 in Francia, professionalmente è realizzatore di film e di programmi televisivi e reporter fotografo e come tale ha collaborato a numerose riviste tra le quali Figaro Magazine, VSD Nature, G, New Look, Vol Libre Magazine, Parapente Magazine ecc.. E' istruttore di volo libero. E' stato autore e fotografo di pubblicazioni editoriali come "Chausseurs du Ciel" ed ha realizzato numerosi programmi televisivi in Cina, Corsica, Tibet, Isola di Pasqua, Tahiti, Lazakhstan, Filippine. Ha una nutrita filmografia documentaristica televisiva che gli ha valso numerosi premi nei festival specializzati in Francia ed all'estero. A Trento nel 1992 sono stati premiati il suo film "Guilin d'Helices de Chine" (Premio RAI) e "Le Seigneur des Aigles" in cui era coautore (Gran Premio).

CATALOGO 1992 - 40^ - pag. 61 (Premio RAI)

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.