Archivio

LA MONTAGNA CHE ESPLODE

MARCO ROSI

Italia, Austria / 2006 / 52'

La battaglia per il controllo del Monte Lagazuoi nel cuore delle Dolomiti italiane fu una delle campagne più straordinarie durante la Prima Guerra Mondiale. La vetta, simile ad una fortezza, era stata trasformata in una guarnigione dall’esercito austro-ungarico mentre gli italiani avevano trovato riparo al di sotto di una sporgenza nelle rocce. Gli italiani avevano deciso di scavare un tunnel nella montagna per sbucare proprio al di sotto della roccaforte austriaca, riempire il tunnel con esplosivi e far saltare il nemico in aria. Ma nello stesso tempo anche gli austriaci stavano scavando un tunnel con l’intenzione di far crollare il cornicione sull’accampamento italiano, schiacciandoli sotto le rocce. Mentre i soldati si combattevano sulla vetta battuta dal vento e dal freddo glaciale, a volte a distanza molto ravvicinata, entrambi gli eserciti organizzavano in gran segreto massicce campagne logistiche sulle rispettive fiancate della montagna. Piccoli gruppi di soldati di entrambi gli eserciti sferravano attacchi dai piccoli promontori e dalle sporgenze rocciose, compiendo incredibili prodezze, arrampicandosi in punti inaccessibili e calandosi da pareti ripide carichi di granate e bombe. La maggioranza di questi uomini non aveva mai messo piede nelle Alpi prima della Guerra; erano contadini ignoranti provenienti dalla campagna italiana, assolutamente impreparati alla Guerra nel duro clima della montagna.

Regista

MARCO ROSI

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.