Archivio

ENCOUNTERS AT THE END OF THE WORLD

WERNER HERZOG

Stati Uniti / 2007 / 99'

Il Polo Sud ha sempre affascinato scienziati, avventurieri e uomini eccentrici, il più celebre dei quali, Ernest Shackleton, si avventurò in quelle zone sperdute un secolo fa. In Encounters at the End of the World, Herzog viaggia fino in Antartide, nella stazione di ricerca McMurdo, sull’isola di Ross, quartier generale del National Science Foundation. Da lì, Herzog si avventura in un paesaggio fantascientifico, dalle profondità sotto il ghiaccio del Ross Sea, ai bordi del vulcano Erebus. Gli incontri che Herzog fa durante il suo viaggio sono molto vari, alcuni surreali, altri assurdi e altri profondamente toccanti. I nuovi arrivati alla base McMurdo si preparano agli scenari più estremi, cammindando sul ghiaccio con un secchio in testa, per simulare la cecità in una tempesta di neve. Un team di scienziati subacquei scoprono casualmente tre specie di esseri viventi nello stesso giorno. Un esperto di Cape Royds che studia i Pinguini, li descrive come animali dai comportamenti spesso aberranti e folli...
Lungo il percorso, l’inconfondibile voce di Herzog, riflette su temi fondamentali nella sua opera, come il mistero e la violenza della natura. In certi momenti, egli si ritira invece nel silenzio, lasciandoci alla suggestione della musica e alla potenza delle pure immagini catturate nel confine estremo della terra.

Regista

WERNER HERZOG

Werner Herzog nasce a Monaco di Baviera, Germania, nel 1942. Durante la scuola superiore lavora nei turni di notte come operaio saldatore in una fabbrica siderurgica per produrre il suo primo film, Herakles (1962), appena diciannovenne. Da allora ha prodotto, scritto e girato più di quaranta film, ha pubblicato più di una dozzina di libri e ha diretto svariate opere. Della sua vastissima filmografia ricordiamo: The Enigma of Kaspar Hauser: Every Man for Himself and God Against All (1974), vincitore del Gran Premio della Giuria a Cannes nel 1975, Stroszek (1977), Nosferatu (1978), Woyzeck (1979), God’s Angry Man (1980), Fitzcarraldo (1982), che gli valse il premio come miglior regista a Cannes nel 1982. Cave of forgotten dreams è il suo film più recente.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.