Archivio

20 Seconds of Joy

JENS HOFFMANN

Germania / 2008 / 60'

Tre cose sono certe del base jumping. Ti romperai le ossa. Vedrai i tuoi compagni morire. E, se resisterai abbastanza, prima o poi morirai anche tu. In questo ambiente duro, maschile e adrenalinico, Karina Hollekim è considerata una delle migliori tra i migliori. Il film segue la campionessa norvegese per alcuni anni, nei duri allenamenti, nei successi, negli affetti e nella sofferenza. Durante la ricerca di rocce sempre più alte e più pericolose da cui sfidare la gravità, Karina ha un incidente, proprio al culmine della sua carriera. La ricerca dell'altezza estrema porta la protagonista al drammatico "punto di non ritorno". Il film, senza ipocrisie, affronta le scomode domande dello sport estremo. Cosa spinge queste persone a rischiare la loro vita quotidianamente? Il base-jumping è un modo di vivere la vita al massimo oppure semplicemente un modo di fuggire ai propri demoni? Dopo la tragedia, cosa rimane? Il prezzo da pagare vale l'emozione del lancio?

Regista

JENS HOFFMANN

Regista e cameraman, nasce e cresce in Germania. Per anni è atleta di sci professionista e si dedica inoltre allo studio della Comunicazione e Giornalismo. Dal 1993 lavora nella televisione sportiva, specializzandosi negli sport alternativi e nei motori, come la Formula1. Negli anni novanta sviluppa una sua tecnica di ripresa e fonda la F24 Film, una casa di produzione video specializzata nel settore del documentario. Nel 2007 ha partecipato al TrentoFilmfestival con Fatima's Hand.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.