Archivio

Il popolo che manca - le migrazioni

ANDREA FENOGLIO, DIEGO MOMETTI

Italia / 2010 / 59'

EVENTI

Questo film è costituito da un’unica parte. Mette in relazione le testimonianze emigratorie raccolte da Revelli con quelle immigratorie raccolte nel contemporaneo. Da questo confronto vengono evidenziati i luoghi comuni nei quali la società si rispecchia per restare all’oscuro delle reali dinamiche che portano un uomo a dover emigrare dal proprio paese d’origine.
Il passato emigratorio del Cuneese si riflette nelle situazioni migratorie contemporanee, i vecchi contadini di Revelli “dialogano” con i nuovi migranti Rumeni, Ivoriani, Magrebini che aprono il medesimo territorio ad altre prospettive.

Registi

ANDREA FENOGLIO

Andrea Fenoglio. Dopo il diploma presso L'istituto d'arte di Saluzzo (1996), la laurea in lettere con indirizzo cinematografico (2003) ed esperienze lavorative in diversi settori, dal 2004 si dedica alla realizzazione di film documentari che si concentrano sul rapporto tra gli esseri umani e l'habitat in cui vivono, osservando il fitto intreccio di tematiche ambientali e relazioni sociali e la conseguente trasformazione dei luoghi. La sua filmografia include: "La vita è un lavoro" (2010); "Il viso" (2009); "Taglio di ritorno" (2009).

DIEGO MOMETTI

Diego Mometti, nato nel 1977, è laureato in Lettere Moderne. Fondatore del gruppo di arte sociale Belgradostraat, dopo aver collaborato con il dipartimento di Scienze Sociali della Facoltà di Lettere dell’Università di Torino, si occupa di arte e nuove tecnologie. Nel 2005 è responsabile di un corso di Estetica alla Facoltà di Belle Arti della Universidad de Chile a Santiago. La sua filmografia comprende: "La vita è un lavoro" (2010); "Il motore delle città" (2008) e "Voci e luoghi dal mondo dei vinti" (2007).

Galleria

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.