Archivio

30.000 Anos

Maya Rosa

Portogallo / 2011 / 67'

TERRE ALTE

Nella Valle del fiume Coa, nel nord del Portogallo, sono state ritrovate migliaia di incisioni preistoriche che, pur essendo all'aria aperta, sono rimaste ignote per millenni. Gli studiosi le considerano attualmente le più antiche forme d'arte conosciute al mondo. Trentamila anni dopo che gli uomini preistorici incisero i loro graffiti sulle rocce lungo il fiume, l'uomo moderno con la sua cultura e le sue tecniche ha scoperto quella landa selvaggia e isolata per istituirvi un museo consacrando la grande importanza delle opere di quegli artisti preistorici. Il ritrovamento e l’attività del museo hanno influenzato profondamente la gente della valle che è diventata molto più consapevole della storia e dell’importanza del territorio in cui vive, del proprio presente e del proprio futuro, ma anche di come è evoluta nei millenni la presenza degli uomini sul nostro pianeta.

Regista

Maya Rosa

Maya Rosa è una regista che vive e lavora in Francia. Ha studiato all'Università di Parigi I e Parigi X. Si è specializzata in cinema, audiovisivi e televisione. Inoltre ha approfondito l'aspetto antropologico nel cinema documentario. Tra il 2000 e il 2001 ha studiato documentario alla facoltà di cinema dell'Università di Stendhal-Grenoble 3. Nel 2004 ha realizzato "Dans le Jardin du Monde", film sulla memoria popolare nel sud del Portogallo che è stato selezionato a festival internazionali come il DocLisboa e FID Marseille. Nel 2007 ha co-diretto “Seekers” e nel 2011 ha terminato la realizzazione di “30.000 anos" sulla costruzione del Museo di Foz Côa. Attualmente sta scrivendo un progetto su un famoso gruppo heavy metal francese, Gojira.

Galleria

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.