Trento Film Festival 365

2° appuntamento della rassegna Avvicinamenti

Pubblicata il 10/03/2015

In attesa del 63. Trento Film Festival (che si svolgerà dal 30 aprile, al 10 maggio) domani, mercoledì 11 marzo, alle 18, presso l’Aula Kessler del Dipartimento di Sociologia (via Verdi 26, ingresso libero) secondo appuntamento della nuova rassegna Avvicinamenti, con la proiezione di Villaggio Eni. Un piacevole soggiorno nel futuro di Davide Maffei, dalla selezione ufficiale del Trento Film Festival 2014. Il film ricostruisce l’avventura di due uomini straordinari, Enrico Mattei e Edoardo Gellner, uniti nel realizzare un esperimento architettonico e sociale unico nel suo genere: il Villaggio Eni “Corte di Cadore”. Il film sarà preceduto da La lampe au beurre de yak, Genziana d’Argento 2014 per il miglior cortometraggio, recente candidato all’Oscar.

La proiezione è organizzata in collaborazione con il Dipartimento di Sociologia nell’ambito della rassegna e seminario “Transizioni territori – I tempi dei villaggi e delle città nel cinema documentario”.

«L’appuntamento congiunto tra la nuova rassegna Avvicinamenti, partita la settimana scorsa e che si snoderà per otto mercoledì fino alla vigilia della 63. edizione, e il seminario “Transizioni territori” del Dipartimento di Sociologia – ha spiegato Sergio Fant, responsabile della programmazione del Trento Film Festival – è il primo risultato concreto del dialogo aperto tra il festival e l’Università di Trento, in vista di un maggiore coinvolgimento degli studenti nella manifestazione. Visto che sempre più il programma del festival si occupa non solo di alpinismo ma anche delle tante questioni sociali, culturali e umane che hanno la montagna per tema o sfondo, è stato naturale aprire il dialogo proprio con Sociologia, dove diversi docenti seguivano da tempo con attenzione la programmazione al festival di opere vicine ai loro interessi e ambiti di ricerca. Grazie alle proiezioni di Avvicinamenti presso l’Aula Kessler, ma anche le prossime al Teatro Sanbàpolis dell’Opera Universitaria, mi auguro potremo far scoprire il festival in tutta la sua varietà e attualità ai tanti studenti che ancora non lo conoscono o magari lo considerano un appuntamento troppo tradizionalista o “locale” per i loro gusti. In particolare abbiamo pensato ai tanti “fuori sede” iscritti all’ateneo trentino, sperando che decidano di restare in città per vivere con noi i due intensi weekend del festival a inizio maggio».

In occasione delle proiezioni di Avvicinamenti, e per il periodo della rassegna presso gli Alpstation Montura della provincia di Trento, sarà possibile acquistare l’abbonamento al programma cinematografico del 63. Trento Film Festival al prezzo speciale di 30 euro, invece di 40.

La nuova rassegna Avvicinamenti, nata in particolare per i giovani e gli universitari, propone tutti mercoledì, fino al 22 aprile, la proiezione di alcune anteprime insieme a una selezione di film premiati e applauditi nelle ultime edizioni e anticipazioni in esclusiva dal programma della prossima edizione del festival, spaziando dal cinema e dal documentario d’autore al cortometraggio, dall’attualità e i temi sociali all’alpinismo.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.