Trento Film Festival 365

A Verona torna Altremontagne: storie di uomini e alpinismo sulle montagne del mondo

Pubblicata il 08/10/2018

Altremontagne, ormai una delle tappe “storiche” del TFF365, spegne quest’anno quindici candeline con un programma di tre serate, composto da sette film tutti in calendario all’ultimo Trento Film Festival.

All’arrampicata sono riservati tre titoli:

Finale ‘68. Di pietre e pionieri, di macchia e altipiani (di Gabriele Canu, Italia / 2018): un viaggio selvatico alla ricerca di memorie e scoperte, cinquant’anni dopo l’apertura della prima via alpinistica sulla Pietra del Finale;

Hansjörg Auer- No turning back (di Damiano Levati, Italia / 2017), che mette a luce la personalità e le imprese del trentaquattrenne alpinista austriaco, la cui memorabile impresa sulla Fish route ha segnato per sempre la storia dell’arrampicata in solitaria;

Silence (di Bernardo Giménez, Repubblica Ceca / 2018), che ci mostra cosa accadde il 4 settembre 2017, quando Adam Ondra ha scritto un pezzo di storia dell’alpinismo concludendo il suo progetto nella spettacolare Hanshelleren Cave in Norvegia. Successivamente rinominata “Silence”, la nuova via di grado 9c è considerato il tracciato di arrampicata sportiva più difficile al mondo.

Oltre all’adrenalina del verticale, Altremontagne 2018 propone temi legati all’ambiente e al rapporto spesso colpevole che l’uomo ha con la Terra che lo ospita.

Everest green (di Jean-Michel Jorda, Francia / 2017) mostra l’inquinamento prodotto dalle spedizioni commerciali sul “tetto del mondo”, mentre il documentario Living with Wildlife ( di Leanne Allison, Canada / 2017) affronta il complicato rapporto tra uomo e natura selvatica. Il film The Last Honey Hunter (di Ben Knight, Stati Uniti / 2017) porterà gli spettatori tra le montagne avvolte dalla nebbia della valle del fiume Hongu, in Nepal, dove i Kulung praticano un’antica forma di animismo strutturata attorno alla figura del dio Rongkemi: lì, un uomo magro e senza pretese di nome Mauli Dhan Rai si ritiene sia stato scelto dagli dei per il pericoloso rito della raccolta del miele.

Scarica la locandina col programma completo.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.