Trento Film Festival 365

Leggere, guardare, stupirsi tra i sentieri della montagna

Pubblicata il 04/12/2015

La Giornata Internazionale della Montagna 2015. “Leggere le montagne”, è un’iniziativa promossa dalla Convenzione delle Alpi, che coinvolge tutti i paesi alpini e che prevede per la giornata dell’11 dicembre l’organizzazione, in varie località alpine, di eventi dedicati alla lettura di testi appartenenti alla letteratura alpina. Obiettivo è promuovere la  cultura alpina, per incoraggiare le persone a leggere e conoscere così più da vicino il patrimonio letterario dedicato alla montagna.

Il programma della giornata si suddividerà in due momenti distinti: la mattina sarà dedicata alle scuole, mentre al pomeriggio dalle ore 17,30 è previsto un momento pensato per il pubblico adulto. Il format per i due pubblici sarà il medesimo: attraverso le letture di alcuni passi di una decina di libri, interpretate dagli attori Francesca Sorrentino e Alessio Dalla Costa, il pubblico sarà guidato alla scoperta della Biblioteca della Montagna-SAT, un luogo ricco di fascino, anche dal punto di vista architettonico, che molti trentini purtroppo non conoscono.

Le letture che accompagneranno la scoperta di questa perla nel centro storico di Trento sono state selezionate da ITAS Assicurazioni, che dal 1971 promuove la letteratura di montagna attraverso il prestigioso Premio del Libro di Montagna. I libri scelti per rappresentare la montagna e per instillare la passione per la lettura nei ragazzi e nel pubblico adulto saranno estratte dai seguenti libri  Avventura dell’altezza. I giovani r@ccontano la montagna, racconti del Concorso Montagnav(v)entura, Ad Est del Romanticismo di Fabrizio Torchio e Riccardo Decarli, La via del lupo di Marco Albino Ferrari, Storia di Quirina, di una talpa e di un orto di montagna di Ernesto Ferrero, I lupi arrivano col freddo di Sofia Gallo, Il tempo dei cosmonauti di John Berger, Zingari in Antartide di Marcello Manzoni, La montagna dei folletti di Tony Howard, Giochi di equilibrio di Andy Holzer, Indian Creek di Pete Fromm e Soltanto in sogno di Giuseppe Sandrini.

La visita si concluderà con la visione del documentario “Libros y Nubes” proveniente dall’archivio del Trento Film Festival che racconta come funzionano le “biblioteche ambulanti” che zaino in spalla portano i libri in remote località del Perù.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.