Trento Film Festival 365

Una rassegna che non va in vacanza e che “viaggia” in tutta Italia con il circuito “Trento Film Festival 365”

Pubblicata il 28/07/2017

Mentre fervono i preparativi per la 65. edizione autunnale di Bolzano, che si svolgerà dai prossimi 23 settembre al 1 ottobre, il Trento Film Festival non va in vacanza, ma porta in tutta Italia, con il circuito “Trento Film Festival 365”, i film più applauditi durante il 2017.

Non si ferma nemmeno l’attività di rappresentanza e promozione, con il presidente, Roberto De Martin, in continua trasferta per sensibilizzare il pubblico sui numerosi temi trattati dalla rassegna, come l’ambiente, il rapporto uomo natura, i nuovi approcci di vita nel mondo alpino.

Anche domani sarà presente a Mel, in provincia di Belluno, al prestigioso premio “Pelmo d’oro” che sarà assegnato nel corso di una cerimonia che si svolgerà alle 10,30 al Giardino di Palazzo Guarnieri. Tra i premiati di quest’anno l’alpinista Franco Perlotto, uno dei protagonisti più importanti della 65. edizione del Trento Film Festival. La giuria del Premio ha assegnato all’alpinista il “Premio speciale Giuliano De Marchi” con la seguente motivazione: “Personalità poliedrica del mondo alpinistico con spiccate propensioni a conoscere avventure e genti del mondo. A conoscere per far conoscere. Da qui la sua attenzione alle azioni di solidarietà umana come esperto di emergenze e di cooperazione allo sviluppo in decine di Paesi di vari Continenti. Un genius loci attento all’ambiente, alle linee artistiche delle prime vie, alla scoperta dei nuovi movimenti non solo in ambito alpinistico”.

Ieri invece, a Gardone Riviera, in provincia di Brescia, il festival ha partecipato alla presentazione del “Primo report della Rete SAPA” (la prima rete delle aree protette alpine italiane) realizzato con i contributi della Rete, Federparchi – EUROPARC Italia e altre istituzioni ed enti di ricerca, con il supporto del Segretariato Permanente della Convenzione delle Alpi.

Appuntamenti anche il prossimo 1 agosto, a Brunico, per un’iniziativa del CAI e il 4 agosto a San Candido, dove la rassegna parteciperà a un incontro letterario sullo straordinario mondo del Similaun.

Ma il Festival non si ferma neanche per un motivo importantissimo: dal 1 agosto saranno aperte, infatti, le iscrizioni per l’edizione del 2018. Produttori, registi, autori potranno, infatti, iscrivere i loro film alla selezione per la 66. edizione della rassegna che si svolgerà dal 26 aprile al 6 maggio. Anche la rassegna internazionale sull’editoria di montagna “MontagnaLibri” è pronta per accogliere libri, multimedia e riviste per la sua 32. edizione. Informazioni, regolamenti e schede di iscrizioni sul sito del festival www.trentofestival.it.

Al via il 1 agosto anche le iscrizioni per le scuole per la partecipazione al progetto a loro riservato del “Parco dei Mestieri”.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.