Trento Film Festival 365

Viaggi non convenzionali, letteratura di montagna e grande cinema per il lunedì bolzanino del festival

Pubblicata il 25/09/2017

I viaggi non convenzionali e la grande avventura in montagna e nelle profondità delle grotte sono il fil rouge del programma di lunedì 25 settembre dell’edizione autunnale di Bolzano del 65. Trento Film Festival.

La giornata degli appuntamenti inizia alle 16.30, in piazza Walther, con un evento realizzato in collaborazione con Montura, durante il quale protagonisti della scena saranno i viaggi non convenzionali del progetto FuoriRotta, l’iniziativa di grande successo nata per promuove esperienze di viaggio di giovani under 30 lungo rotte insolite, vissute come opportunità di conoscenza dell’altro, contaminazione dei punti di vista e apertura dei propri confini.
Durante l’evento sarà presentato Ragnatele, documentario di Riccardo Franchini, Andrea Chiloiro, Giovanni Labriola e Matteo Ragno.

Alle 18, sempre in Piazza Walther, altro appuntamento di richiamo con “Parole Appese”, realizzato in collaborazione con Itas Assicurazioni, per vivere le emozioni della grande montagna attraverso le pagine di letteratura. L’attrice Francesca Sorrentino “racconterà” i libri di maggiore successo che hanno vinto negli anni il prestigioso Premio Itas del libro di Montagna accompagnata dalla meravigliosa armonia di un violoncello.
Un vero e proprio spettacolo di narrazione e musica per assaporare imprese, personaggi e storie delle alte quote.

Alle 20, nella sede dell’Alpenverein Südtirol (via Giotto, 3) ultimo appuntamento della giornata, per chiuderla in bellezza, con la proiezione di Diving into the Unknown, di Juan Reina (Finlandia/2016/82′), uno dei film più acclamati al 65. Trento Film Festival, premiato con la Genziana d’Oro Miglior Film di Esplorazione o Avventura – Premio “Città di Bolzano”. All’evento, organizzato in collaborazione con l’AVS, interverrà anche Peter Plattner, caporedattore della rivista alpinistica “Berg und Steigen”.

Il film racconta con immagini spettacolari che “immergono” lo spettatore in luoghi inesplorati e allo stesso tempo ostili, la straordinaria e commovente storia di un gruppo di speleosub che decide di recuperare i corpi di due compagni morti accidentalmente durante un’immersione nelle profondità di una grotta sotterranea in Norvegia.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.