Archivio

IN ALASKA, CENTO ANNI DOPO - MAURIZIO BELLI

MAURIZIO BELLI

Italia / 1999 / 40'

il film è la narrazione di un'avventura sugli sci con la slitta al traino vissuta in solitaria dallo sportivo trentino Maurizio Belli, il quale, nell'inverno del 1997, ha percorso 1100 chilometri, da manley hot springs a nome, il tutto supportato da suggestive immagini d'epoca della mitica "gold rush" e con le riprese effettuate dallo stesso protagonista. l'idea dell'impresa è stata ispirata a Maurizio dal ricordo del nonno cercatore d'oro nel grande nord e in particolare dal ritrovamento di materiale storico sui pionieri emigrati trentino nello Yukon canadese in Alaska. il documentario è una storia di esplorazione e d'avventura raccontata nel diario autografo dei fratelli Silvio e Clemente Boldrini emigati dalle Valli Giudicarie e rivissuta da maurizio belli nel centenario della "corsa all'oro". quando il Klondike non chiede più pepite, i cercatori si diressero con ogni mezzo verso il mare di Bering e, precisamente, nel distretto di nome, di cui i giornali narravano avvenimenti straordinari. l'avventura di Maurizio ripercorre questo cammino duro e faticoso, compiuto a metà lungo il corso del fiume yukon, nelle terre degli indian athabaska, e per metà fra le montagne delle Nulato Hills e sul mare degli esquimesi, in ambiente cosi ostile e selvaggio, senza supporto alcuno, ma con determinazione e grande capacità.

Regista

MAURIZIO BELLI

I registi. Maurizio Belli è nato a Trento nel 1961. Con la mountain bike nel 1991 è stato in Himalaya e nel 1993 in Alaska da Fairbanks al Mare Artico. Nel 1995 con i cani da slitta è stato nel Brooks Range mentre nel 1997, da solo, in inverno, ha coperto i 1100 chilometri da Manley Hot Springs a Nome sempre in Alaska. Ha collaborato al programma di RAI 1 “Alaska-l’ultima frontiera”.
Gianni Beordo è nato a Bolzano nel 1951. Dopo aver lavorato per anni soprattutto nel campo della fotografia a livello professionale, dal 1989 è passato nel settore audiovisivo. Presente al Filmfestival di Trento nel 1989 con “Pareti di cristallo “ e nel 1994 con “La pieve di Bono”.

CATALOGO 1999 pag. 55 - 47^ ediz.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.