SECOURS EN MONTAGNE - ESPRIT D’EQUIPE
SECOURS EN MONTAGNE - ESPRIT D’EQUIPE
PIERRE-ANTOINE HIROZ
Svizzera / 2001 / 26'
SECOURS EN MONTAGNE - ESPRIT D’EQUIPE
PIERRE-ANTOINE HIROZ
Svizzera / 2001 / 26'

E' una serie di episodi girati dallo stesso regista sul tema dei soccorsi alpini. Si è scelto il terzo episodio per rappresentare l'intera serie, in cui d'altronde si incontrano al meglio due professionalità d'alto livello, quella dei soccorritori e quella dei cineasti che ne documentano l'attività. L'episodio n°3 mette particolarmente in rilievo, come indica il suo titolo, lo "spirito di squadra". Chiarendo il ruolo e l'importanza dei piloti degli elicotteri utilizzati nelle ricognizione e nei salvataggi, il filmato mette questi elementi in rapporto con altri indispensabili anelli della catena di soccorso, guide, assistenti, medici. Questa necessità della collaborazione è evidenziata mediante la ripresa di casi pratici, uno dei quali particolarmente drammatico: si tratta di un alpinista con la gamba fracassata da portare in salvo, facendo i conti con le condizioni meteoreologiche, le condizioni della parete, la difficoltà delle manovre, l'urgenza dell'intervento. Un incidente non grave in sé che potrebbe degenerare in tragedia se tutti i membri della squadra- in lotta contro il tempo- non funzionassero in perfetta armonia.

Regista

PIERRE-ANTOINE HIROZ

Pierre-Antoine Hiroz è nato in Svizzera nel 1961 dove ha trascorso gran parte della sua giovinezza come guida alpina. Ha operato come filmaker e ha lavorato come assistente alla regia di documentari e di film pubblicitari. Ha diretto il suo primo film, “Je veux le soleil debout” nel 1985, ottenendo numerosissimi riconoscimenti, fra cui la Genziana d’argento e il Premio “Solidarietà” patrocinato delle Casse Rurali del Trentino al Filmfestival di Trento.
Fra le sue opere si segnalano: nel 1987 “Seo!” con protagonista Catherine Destivelle che arrampica in Mali, Genziana d’argento per il miglior film di arrampicata; nel 1992 “Ballade to Devil’s Tower”, ancora con la Destivelle, ambientato negli Stati Uniti. Nel 1995 ha presentato “Erebus”, vincendo il Premio per la migliore fotografia e il Premio speciale Memorial Carlo Mauri e nel 1996 ha partecipato ancora con il film “Le combat des reines”.

CATALOGO 1995 43^ - pag. 66 - Premio speciale per la migliore fotografia - Trofeo memoria C. Mauri

CATALOGO 1996 44^ - pag. 171

CATALOGO 1999 47^ - pag. 29 - Genziana d’Argento per la migliore opera

CATALOGO 2004 52° - pag. 69 PROFESSION: GUIDE DEMONTAGNE SUR LE FIL DU RASOIR

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.