Archivio

Lo Zio Sem & Il Sogno Bosniaco

Chiara Brambilla

Italia / 2008 / 52'

Le colline di Visoko, un villaggio sperduto nel cuore della Bosnia, nascondono quella che può essere la più grande scoperta archeologica del secolo oppure il più fantasioso inganno collettivo: cinque piramidi. La scoperta di queste piramidi, le più antiche e alte del mondo, sono ad opera dello studioso bosniaco, trapiantato in Texas, Semir Osmanagi. Nel 2005 questo "Indiana Jones dei Balcani" ha stravolto l'immaginario del luogo e la vita delle persone che vi abitano, attirando televisioni, scienziati e curiosi da tutto il mondo. Sebbene si tratti ancora di un' ipotesi ancora tutta da provare scientificamente, gli abitanti di Visoko vedono nelle piramidi l'occasione del loro riscatto storico e sociale. Il fenomeno prende le sembianze di un sogno collettivo, dove la realtà passa in secondo piano, rispetto alla speranza. Una commedia umana che racconta come l'intuizione di un uomo cede progressivamante il posto al sogno di un'intera comunità: il sogno bosniaco.

Regista

Chiara Brambilla

Chiara Brambilla, 1982, vive e lavora a Milano. Si è laureata nel 2004 presso l’Università degli Studi di Milano in Scienze dei Beni Culturali con indirizzo Cinema e Teatro. Nel 2008 ha scritto e diretto il documentario Lo Zio Sem & il Sogno Bosniaco (52’), prodotto da Mir Cinematografica e DocLab, con la partecipazione di CULT FOX, RTSI Televisione Svizzera, “Vela d’Oro” come Miglior Documentario Italiano al Festival di Bellaria 2008. La sua opera prima, Casa Plastica (2006) ha vinto il premio come migliore Opera Prima Festival Bellaria nel 2006.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.