Archivio

Il popolo che manca - il lavoro I parte

ANDREA FENOGLIO, DIEGO MOMETTI

Italia / 2010 / 52'

EVENTI

Le registrazioni audio che Nuto Revelli ha raccolto negli anni ’70 per scrivere “Il mondo dei vinti” e “L’anello forte”, le interviste ai discendenti di quei testimoni oggi e le riprese del paesaggio contemporaneo della Provincia di Cuneo e di alcuni luoghi significativi del Torinese e della Provenza. Questo il materiale dal quale nascono i tre film della serie documentaria: Il Lavoro, La Terra, Le Migrazioni.
Le testimonianze raccolte tra i contadini raccontano un mondo al confine. Uomini e donne che hanno lasciato la campagna per contribuire all’industrializzazione del nostro paese e per iniziare una nuova vita. Persone che hanno attraversato due guerre mondiali e il boom economico.
Ora, ai discendenti di quei testimoni, mancano le prospettive. La catena dello sviluppo industriale si è inceppata, la memoria della civiltà contadina è stata rimossa.
Eppure anche i testimoni di oggi si può dire che riflettano una civiltà al confine. A distanza di mezzo secolo vivono l’insostenibilità di uno sviluppo senza limiti e cercano altre vie ecologicamente possibili.
Le voci registrate da Revelli parlano una lingua che restituisce un nuovo respiro e può dare risposte inaspettate ai discendenti. I paesaggi sono il volto trasfigurato di quelle testimonianze: i resti, i silenzi, le distanze, le rimozioni. Da qui ripartiamo per contribuire a dare una nuova identità al “popolo che manca”, oggi, domani.

Registi

ANDREA FENOGLIO

Andrea Fenoglio. Dopo il diploma presso L'istituto d'arte di Saluzzo (1996), la laurea in lettere con indirizzo cinematografico (2003) ed esperienze lavorative in diversi settori, dal 2004 si dedica alla realizzazione di film documentari che si concentrano sul rapporto tra gli esseri umani e l'habitat in cui vivono, osservando il fitto intreccio di tematiche ambientali e relazioni sociali e la conseguente trasformazione dei luoghi. La sua filmografia include: "La vita è un lavoro" (2010); "Il viso" (2009); "Taglio di ritorno" (2009).

DIEGO MOMETTI

Diego Mometti, nato nel 1977, è laureato in Lettere Moderne. Fondatore del gruppo di arte sociale Belgradostraat, dopo aver collaborato con il dipartimento di Scienze Sociali della Facoltà di Lettere dell’Università di Torino, si occupa di arte e nuove tecnologie. Nel 2005 è responsabile di un corso di Estetica alla Facoltà di Belle Arti della Universidad de Chile a Santiago. La sua filmografia comprende: "La vita è un lavoro" (2010); "Il motore delle città" (2008) e "Voci e luoghi dal mondo dei vinti" (2007).

Galleria

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.