Archivio
India, Matri Bhumi
India, Matri Bhumi
Roberto Rossellini
Italia, Francia, India / 1959 / 90'
India, Matri Bhumi
Roberto Rossellini
Italia, Francia, India / 1959 / 90'

“India, matri bhumi vuol dire l’humus della terra. È un film che ho fatto davvero sperimentalmente, potrei dire. Ho cercato di mettere su pellicola ciò che pensavo in maniera forse teorica. È un’inchiesta il più possibile approfondita, sia pure nei limiti di un film, su un paese, su un paese nuovo come l’India, che ha ritrovato la sua libertà, che è uscito dal colonialismo. È un film che amo molto perché, come ho detto, è qui che ho cercato di fare un tentativo di rinnovamento nel campo della conoscenza, dell’informazione: un’informazione che non sia strettamente scientifica o statistica ma che sia anche una certa documentazione dei sentimenti e del modo di comportarsi degli uomini.” Roberto Rossellini
Il restauro digitale della versione italiana è stato realizzato a partire dai migliori elementi conservati da Cinecittà Studios e dal CSC – Cineteca Nazionale. Il restauro è stato effettuato dalla Cineteca di Bologna presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata nel 2011.

Regista

Roberto Rossellini

Roberto Rossellini (Roma 1906 - ivi 1977) è tra i massimi maestri del cinema contemporaneo. Il suo uso del linguaggio cinematografico come strumento di conoscenza si è tradotto in uno sguardo diretto, partecipe e privo di formalismi. Esordì nella regia di film a soggetto collaborando con F. De Robertis a La nave bianca (1941), poi dirigendo film di guerra (Un pilota ritorna, 1942; L'uomo della croce, 1943). Con Roma città aperta (1945) impose neorealismo italiano come nuova forma di narrazione cinematografica. Seguirono Paisà (1946) e Germania, anno zero (1947). Dopo Amore (1948) e La macchina ammazza-cattivi (1948-49), diresse Stromboli, terra di Dio (1950), Europa '51 (1951), Viaggio in Italia (1954), Paura (1955), interpretati da Ingrid Bergman, e successivamente India (1958), Il generale della Rovere (1959), Era notte a Roma (1960), Viva l'Italia (1961), Vanina Vanini (1961), Anima nera (1962), Il messia (1975).

Galleria

Mappa

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.