T4Future

Formazione insegnanti

La proposta formativa per l’area Insegnanti del Trento Film Festival nasce dalla collaborazione con il Centro per la Cooperazione Internazionale con l’intento comune di promuovere l’audiovisivo come risorsa didattica per sviluppare un pensiero critico di sviluppo sostenibile e per esplorare valori in coerenza con l’intento trasformativo dell’inclusione sociale, della tutela dell’ambiente e della montagna, e dell’Educazione alla Cittadinanza Globale. Il progetto passa attraverso la realizzazione del kit didattico TRA CINEMA E NATURA. Educazione all’immagine per la formazione allo sviluppo sostenibile che vuole offrire agli insegnanti spunti per promuovere competenze trasversali alle discipline, in linea con l’Agenda 2030 dell’ONU, facilitando l’utilizzo di opere audiovisive – corti, animazioni, documentari – in relazione ad attività mirate da proporre in classe.

LA FORMAZIONE DEI DOCENTI SI ARTICOLA SU UN PROGRAMMA DI QUATTRO MODULI:

1. MODULO

TRENTINO CLIMA 2019. Gli scienziati del clima incontrano le scuole al MUSE in programma il 25 ottobre 2019
Nell’ambito dell’evento verrà presentato il kit didattico a cui seguirà la visione di un film presente nel kit e legato ad uno dei temi dell’Agenda 2030, seguirà un’analisi del film e un approfondimento sui temi affrontati e sulle attività laboratoriali proposte.

Pomeriggio di formazione per gli insegnanti Laboratori e incontri di approfondimento
Laboratori e incontri di approfondimento


2. MODULO

TRA CINEMA E NATURA. Formazione allo sviluppo sostenibile previsto per il 15 novembre.
In questa giornata dopo un’apertura sui riferimenti pedagogici dell’Educazione alla Cittadinanza Globale (ECG), su cosa si basa e cosa intende promuovere, seguirà un’introduzione teorica sull’Agenda 2030 e la relazione di questi con la nostra quotidianità: i temi, gli obiettivi, le peculiarità e l’innovazione. Nella seconda parte dell’incontro, con taglio più attivo-operativo, attraverso la visione e analisi dei film del Kit – le cui chiavi di lettura tematiche sono definite dagli obiettivi dell’Agenda – saranno forniti gli strumenti e la metodologia per includere gli SDGS (Sustainable Development Goals) nella didattica per sviluppare competenze trasversali in classe.

Per iscrizioni clicca qui

Attenzione: Posti esauriti


3. MODULO

Il film nella didattica e il suo particolare linguaggio
Formazione e sensibilizzazione per docenti ed educatori.
Appuntamento è inserito nel percorso formativo “Il tè degli insegnanti” a cura del MUSE ed è previsto mercoledì 19 febbraio, dalle 16.30 alle 18.30.

Come dimostrano innumerevoli esperienze, l’utilizzo del linguaggio audiovisivo nella didattica ne ha sempre elevato la qualità. Portare il cinema in classe ed utilizzarlo per veicolare contenuti attuali e stimolanti è un’attività coerente con la funzione propria della scuola di incoraggiare lo sviluppo di un pensiero critico. I giovani sono quotidianamente esposti ad una moltitudine di prodotti audiovisivi e spesso non possiedono le competenze necessarie per leggere e usare in maniera consapevole queste immagini.
Partendo dalla visione del documentario Auspicio, insieme ad Elena Goatelli – autrice e regista del film – si intendono fornire elementi per facilitare la comprensione di questo particolare linguaggio, dove immagini e suoni si susseguono e creano narrazioni spesso molto articolate. Le parole sono accompagnate da immagini, da linguaggi non verbali, da canali sonori, da inquadrature e movimenti di camera e il nostro sguardo deve imparare a decodificare insieme tutta questa complessità.

Il film Auspicio, oggetto di approfondimento durante l’incontro, è inserito nel kit didattico Tra Cinema e Natura, educazione all’immagine per la formazione allo sviluppo sostenibile che il Trento Film Festival e il Centro per la Cooperazione Internazionale hanno realizzato per le scuole con l’intento di favorire l’approfondimento dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Per iscrizioni clicca qui


4. MODULO

Storytelling e Viodeomaking.
Attività formative pratiche realizzate da professionisti del settore, in collaborazione con la Zelig- School for Documentary, Television and New Media : 27 aprile 2020, lavoro sullo Storytelling e 28 aprile 2020, basi di Viodeomaking.
L’innovazione tecnologica e la possibilità di utilizzare i device più comuni per realizzare contenuti video, ci spinge a ritenere che la formazione ad utilizzo consapevole sia fondamentale in un mondo social e globalizzato. Promuoviamo quindi l’idea di laboratorio come attività culturale e formativa orientata all’apprendimento e che privilegia la modalità operativa del fare.

A breve sarà online il link per l’iscrizione.


Kit Didattico: Tra Cinema e Natura

L’archivio cinematografico del Trento Film Festival è diventato negli anni un vero e proprio patrimonio, ricco di spunti per approfondimenti, che ben si presta ad un utilizzo in chiave didattica: questioni ambientali, culturali e di attualità hanno trovato spazio sempre crescente all’interno della programmazione rendendola più variegata e stimolante. Il Festival racconta sempre più spesso il rapporto tra uomo e natura promuovendo la conoscenza e la difesa dei territori e approfondendo i legami con popoli e culture.

Il percorso delle classi che partecipano alle attività in programma durante la manifestazione prevede la visione di film di grande qualità, selezionati e suddivisi per fasce d’età, a cui si affiancano laboratori di educazione all’immagine e momenti di approfondimento sull’educazione allo sviluppo sostenibile e alla cittadinanza globale, sulla salvaguardia dell’ambiente e sugli stili di vita sostenibili.

All’interno di questa proposta ben strutturata è sembrata naturale la realizzazione di una raccolta di opere, proposta nel Kit didattico Tra Cinema e Natura. Educazione all’immagine per la formazione allo sviluppo sostenibile, che offra spunti di riflessione e analisi e che si ponga come obiettivo un percorso educativo in linea con i temi descritti e con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile indicati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite che l’insegnante può intraprendere direttamente in classe nel momento che ritiene più adatto all’interno del programma scolastico.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.